EVAs ROOMS , CINQUE TERRE , VERNAZZA , ROOMS FOR RENT IN THE HEART OF ITALIAN RIVIERA


Vai ai contenuti

Entroterra

THE HINTERLAND \ LE ARRIERE- PAYS

Raggiungibili da Vernazza , per gite di un giorno.



A
La Spezia potete visitare il “ Museo Lia “, collezione di arte antica medievale .
Inaugurato nel 1996 nella ex sede del convento dei Frati di San Francesco di Paola , restaurato appositamente per ospitare il lascito dell’industriale Amedeo Lia.
La pinacoteca è la parte più significativa della collezione e vanta dei veri capolavori.
Tra le opere più importanti ricordiamo un Autoritratto di Jacopo Pontormo , il Ritratto di Gentiluomo di Tiziano ,
e la Madonna Lia della scuola di Leonardo .
Tra i dipinti seicenteschi se ne trovano di scuola Caravaggesca, vedute del Canaletto,
Bellotto e Guardi.
Il restauro dell’antico convento ha fatto anche da propulsore al recupero urbanistico
del centro storico della città ed occasione per il rilancio culturale della città.


Oppure il CAMeC Centro di Arte Moderna e Contemporanea
L’edificio, che risale ai primi anni del XX secolo, ed era in origine una delle scuole elementari
più frequentate della città. Qui studiarono fra gli altri, lo scultore spezzino Berto Lardera e Giorgio Cozzani,
autore della donazione di una delle collezioni permanenti ospitate nel CAMeC.
Negli anni 20, divenne poi sede del Tribunale Civile e Penale.
Quasi completamente distrutto dai bombardamenti dell’aprile 1943, fu riedificato, nel corso degli anni '50,
nel rispetto del disegno originario.
Dopo la costruzione del nuovo Palazzo di
Giustizia nel 1998, l’edificio è rimasto a lungo inutilizzato.
La decisione di valorizzare il patrimonio culturale della città , nonché il progressivo rilancio
del centro storico, hanno portato ad individuare in questo edificio, la sede per il nuovo Centro Arte Moderna e Contemporanea.proprio nel cuore della città.
Il Centro nasce con l’intento di conservare, esporre, incrementare e promuovere le collezioni civiche
cquisite grazie al “Premio del Golfo” fra il 1949 e il 1965
ed ampliate alla luce delle recenti, cospicue donazioni Cozzani e Battolini.



Ed il Museo Tecnico Navale della Marina Militare.
Il più vecchio museo della città , istituito nel 1925, per mantenere vive le tradizioni della marineria italiana e
di quella della Marina Militare in particolare.

E' dotato complessivamente di oltre 150 modelli di navi ed imbarcazioni, di circa 2500 medaglie, di 1500 nastri per berretti da marinaio, di circa 6500 cimeli e 2000 documenti, di oltre 5500 volumi tecnici e storici: tutto cio' e' a disposizione del pubblico in vaste sale sistemate su due piani. L'esposizione del materiale segue in genere due ben distinte tematiche: una che tende a porre in evidenza l'evoluzione dell' arte navale attraverso i secoli, l'altra che tende ad offrire all'attenzione del visitatore molti cimeli, provenienti sia da Unita' delle Marine pre-unitarie italiane, sia da Unita' di quella ormai unificata, dopo il 1861.




Castelnuovo Magra , situato all’estremità orientale della Liguria , oltre il golfo di La Spezia e oltre Sarzana . Appoggiato su un poggio circondato da vigne. Fu anche sede vescovile. Qui si fronteggiarono liguri e toscani vescovi e marchesi. Nel 1306 anche l’Alighieri fu ospitato in paese quando intervenne a far da paciere tra il Vescovo di Luni e Francesco Malaspina.
Da vedere la chiesa tardo rinascimentale in cui si conserva un Calvario attribuito a Brugel il giovane. All’altra estremità del paese la torre quadrilatera del castello e parti delle mura ( 1273). Dal giardino del Municipio si gode uno splendido panorama delle Apuane la Versilia ed il mare aperto.



Luni, originariamente sul mare da cui dista ora circa 2 km è l’antica Portus Lunae , antica colonia romana del 177 a.c , nominata da Plinio Marziale e Strabone . Non sfuggì ai saccheggi dei longobardi e dei normanni . E' ricordata da Dante nel Paradiso, che ne evoca la passata grandezza. Tornò ad essere centro di interesse nel Rinascimento. I primi lavori di scavo datano alla fine dell’Ottocento. Oggi si può visitare il Museo Archeologico ed all’esterno il Foro, il Tempio di Diana, la Casa degli Affreschi e l’Anfiteatro datato al II secolo d.c , di cui restano intatti tratti delle gradinate dei corridoi e degli androni. È ancora oggi usato per spettacoli estivi.



Parco naturale regionale Montemarcello\Magra
Costituito nel 1995 ha una estensione di 2726 ettari. Comprende il basso corso della Magra e del Vara ed il promonorio roccioso del Caprione. Il borgo di Montemarcello ha una planimetria unica tra i paesi vicini, ricorda quella di un castrum romano. Le zone alte del promontorio coperte da macchia mediterranea pini d’Aleppo ed uliveti offrono scorci di paesaggio indimenticabili. Una fitta rete di sentieri ben segnalati consente la salita a piedi sia da Lerici che da Tellaro e la discesa verso Bocca di Magra.



Chiuso da tre corsi d’acqua Varese Ligure fu fondato dalla potente famiglia genovese dei Fieschi all’inizio del XIV secolo per motivi di ordine pratico dato che qui si incrociavano le antiche vie tra la costa ligure e la pianura padana. Varese era destinato a diventare un centro commerciale e di scambio. Le sue case strette e compatte disposte a cerchio come le carovane del far west , assicuravano protezione alla popolazione.



Tutte queste destinazioni sono raggiungibili con il treno oppure con gli autobus di linea dell' ATC in circa 1h \1h30 , mete ideali per gite di un giorno.









Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu